Quello giusto

Qui appaio poco serio. Ma lo sono. Un po’ furfante anche, ma generalmente appaio come sono, e se penso, penso a niente, altrimenti medito sulle occasioni perdute e quelle che spero avrò. C’è poco tempo, la gioventù andò via da parecchio, non c’è lavoro, né soldi, e quello che è avvero difficile è vivere con mamma, papà e Mario, tre persone a cui non piaccio, ma che devo aiutare, essendo i miei genitori anziani e mio fratello psicotico.

C’è chi scappa, chi ci prova, chi non fa nulla. Io sono l’utimo. Molte cose stanno velocemete cambiando, o forse finendo, anche se poco è mai iniziato. Proprio per questo è difficile. Non conosco persone, sono sempre trasandato in questa zona chic. Mi lamento, va bene, ma sono stanco. Chi non lo farebbe? E poi molto meno di quanto farebbe un altro (se anche fosse stato per lui possibile vivere la propeia vita per così tanti decenni nella mia condizione).

La cosa più brutta sono le persone che deludono, la cosa più bella le persone che ammiri ma a cui non riesci a manifestare il tuo slancio, solidarietà morale, soprattutto collaborazione. Alle volte un po’ ci riesco, e le persone ti stupiscono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: